Prof. Eric Noffke - 1 marzo/7 giugno 2017 - Nuove prospettive sul giudaismo del tempo di Gesù e degli apostoli

Prof. Eric Noffke - 1 marzo/7 giugno 2017 - Nuove prospettive sul giudaismo del tempo di Gesù e degli apostoli

07/02/2017

Il giudaismo del primo secolo d.C. è stato a lungo considerato un tempo teologicamente e spiritualmente arido, centrato su una spiritualità fredda e meccanica. Solo lo sprazzo di fantasia di qualche visionario apocalittico sembrava  ravvivare questa religione della Legge, contro cui Gesù si staglia come un radicale innovatore. Secondo alcuni studiosi, quella ricostruzione storica sarebbe stata strumentale alla secolare polemica tra ebrei e cristiani su chi fosse il vero erede delle promesse divine. Grazie alla scoperta dei rotoli di Qumran (1947) e alla conseguente riscoperta della giudaicità di tanti apocrifi dell’Antico Testamento, si è effettivamente capito che la realtà del mondo in cui si colloca la prima predicazione apostolica era effettivamente molto vivace e variegato, evidenziando una continuità tra giudaismo e cristianesimo quasi inaspettata. Scopo del corso è far emergere la ricchezza teologica e spirituale del Medio Giudaismo, anche nel suo rapporto con la cultura pagana contemporanea.